Domenica 23 Luglio

 

Manifestazione artistica e culturale ideata nel 1998 dall’instancabile e passionale Piero Fornaseri.

Si tratta di uno degli appuntamenti più attesi e coinvolgenti dell’estate bagnaschese. Durante tutta la giornata, lungo la principale via del paese, via Basteris, è possibile ammirare la realizzazione di murales, dipinti e sculture da parte di artisti di vario genere sulle facciate delle abitazioni e su pannelli poi utilizzati per abbellire le aree pubbliche.

Il tema che ispira principalmente l’estro dei pittori è il “Bal do Sabre”, antica danza armata di provenienza saracena che rappresenta le origini e la tradizione del nostro territorio, conosciuta e apprezzata in tutto il mondo.  A contorno dei pittori, l’intrattenimento da parte degli artisti di strada, trampolisti, sputafuoco, bolle di sapone, trucca bimbi, danzatori occitani, gruppi musicali, scuole di danza, gonfiabili, trattori d’epoca, automobili d’epoca e le bellissime vespe. Il tutto senza tralasciare la cultura con mostre d’arte, esposizioni di antichi mestieri, mercatini, laboratori d’arte e degustazioni di prodotti tipici.

Come da tradizione dopo l’esibizione del “Bal do sabre”,  la festa si è spostata al Parco manifestazioni dove la Proloco ha organizzato una cena a base di polenta saracena, piatto tipico valtanarino cucinato con patate, farina di grano saraceno e condita con sugo di porri, a seguire fino alla chiusura della serata si balla sulle note delle orchestre danzanti.

Grazie a “Bagnasco a colori” il paese è entrato a far parte dell’Associazione Nazionale “Paesi Dipinti”, associazione che vanta la collaborazione di grandi artisti i cui “murales” hanno raggiunto fama nazionale.